Allattamento e lattazione

Dall'autore: ci siamo passati! Comprendiamo la gravidanza e la genitorialità perché abbiamo un team di redattori, scrittori e consulenti che sono loro stessi genitori. E poiché sappiamo che la gravidanza può sollevare molte domande, siamo qui per te! Non esitare a lasciare un commento o contattarci se hai qualcosa che vorresti sapere.

Allattare è un’esperienza unica, un periodo tanto straordinario quanto impegnativo.

La salute e il benessere del bambino dipendono, in parte, dalla qualità del latte materno, che a sua volta è influenzata dalla dieta della madre. Quindi capire cosa mangiare in allattamento per aumentare il latte può essere fondamentale.

Nutrizione in allattamento

Durante questo periodo così delicato, una dieta equilibrata diventa più essenziale che mai. Un bilanciato apporto calorico, ricco di nutrienti fondamentali, è imprescindibile per voi e il piccolo.

Ogni boccone mangiato dalla madre contribuisce al complesso processo biologico che regola la lactogenesi.

Alimenti per aumentare la produzione di latte

Carboidrati complessi: cereali integrali, riso, pasta e patate

I carboidrati complessi sono energia a rilascio prolungato. Fondamentali per sostenere i ritmi naturali della giornata.

Proteine: carne magra, pesce, uova e fagioli

Le proteine non sono tutte uguali; scegliamo quelle giuste per fornire gli amminoacidi essenziali sia a noi stesse sia al nostro bambino.

Grassi sani: noci, semi, avocado e olio d’oliva

I grassi insaturi favoriscono lo sviluppo neurologico del neonato e aiutano nel mantenimento della nostra salute cardiovascolare.

Frutta e verdura: mele, banane, broccoli e spinaci

Non solo vitamine ma anche fibra. Frutta e verdura sono alleate preziose dell’apparato digerente spesso messo alla prova in questo periodo.

Cibi ricchi in acqua: zuppe, frutta ricca d’acqua e verdure

L’idratazione è chiave nell’allattamento; dobbiamo pensare a bere ma anche a mangiare cibi idratanti.

Alimenti specifici che possono contribuire ad aumentare la produzione di latte

L’avena sembra avere proprietà galattofore grazie alla presenza di beta-glucano.

I fitonutrienti contenuti nelle foglie di verdura possono favorire la produzione dell’ormone prolattina legata alla stimolazione della produzione del latte.

Poi ci sono i semi di sesamo, carichi di calcio indispensabile durante l’allattamento, e i semi di finocchio come galattagoghi naturali (proprio per queste proprietà gattofore i semi di finocchio sono utilizzati da secoli in diverse culture locali per stimolare la produzione di latte materno.

Sebbene meno conosciuta rispetto ad altri alimenti galattofore la maltodestrina può essere un alleato silenzioso ma efficace..

Cibi che potrebbero ridurre la produzione del latte

Alcoolici caffeina ed alimentii altamente zuccherati hanno effetti meno immediatamente percettibili ma possono incidere sulla quantità e qualità del vostro prezioso nutrimento bianco..

Strategie pratiche per promuovere la produzione

Un adeguato apporto calorico una costante idratazioni pasticini frequentii ed equilibratii oltre alles supplementazioni con vitamine prenatalii possono fare la differenza nel vostro viaggio dallallatto mentee.

Il corpo esige riposo affinché possa funzionare al meglio nella sua magnifica capacità produttiva: dormire bene non è soltanto un desiderio ma una necessità fisiologica….

Le allergie alimentari del neonato

Prestiamo attenzione ai segnali inviatii dal nostro bebè alterazioni cutanee disagio piuttosto chiaro indicativoo quando qualcosa ingerito possa averlo turbatoo…

Consultare un medico o un dietista prima di modificare significativamente la dieta

Sì alla ricerca personale no all’improvvisazioneee… Un medico saprà guidarti attraverso scelte pertinentii basate su conoscenze scientifichee approfondite

Lascia un commento